Siamo tutte inguaribili Yellow Girls.
Come sopravvivere a chi vi vuole rifilare qualcuno
Tempo libero

Come sopravvivere a chi vi vuole rifilare qualcuno

A coloro che nei momenti peggiori cercano di tirarvi fuori il principe azzurro dal cilindro, io dico BASTA!

Vi è mai capitato di sentirvi l’ultima delle single alla The Day After Tomorrow? Suscitando in chiunque vi si avvicinasse un desiderio insensato di accoppiarvi con qualche loro amico o conoscente? Oppure di sentirvi addosso gli occhi pietosi di vostra madre che silenziosamente vi supplicano “e daccela pure tu questa gioia”? Se anche a voi il cosmo, attraverso forze oscure, ha mandato questi segnali è bene che sappiate come sopravvivere a chi vi vuole rifilare qualcuno a tutti i costi!

Quelli che single non vi ci possono proprio vedere…

Prima di tutto è utile sapere che esistono differenti tipologie di propositori (alias quelli per cui se non avete qualcuno vicino, non potrete MAI sentirvi complete):

1. Parenti

Quale miglior occasione se non le reunion familiari, dove anche il cane è felicemente accompagnato, per farvi sentire incompleti? Non preoccupatevi è tutta una tattica, lo fanno apposta. Sperano che, puntando sulla sindrome da Bridget Jones, sarete più vulnerabili e disposte ad accettare di uscire con quell’orripilante amico di vostro fratello o con il figlio dei vicini della casa al mare, di cui per anni avete tentato di dimenticare il nome.

2. Amici

“Vieni con me ad un concerto?”, sembrerebbe la domanda più innocente del mondo ma… diffidate! Ci sarà sempre un terzo incomodo a cui dovrete fare da accompagno quando è la vostra amica strafiga a proporvelo. Altrimenti c’è la versione patiti di Friends, dove, se siete single da troppo tempo, i vostri amici vi affibbieranno lo scapolo d’oro del gruppo, cominciando a compilare inviti di nozze alle vostre spalle.

3. Sconosciuti

L’incontro del terzo tipo può avvenire ovunque, a me è capitato sul posto di lavoro: un signore di una certa età, dopo avermi fatto una serie di domande strampalate, ha tirato fuori la mega proposta: “Sa… io ho un figlio che si è lasciato da poco e avrebbe davvero bisogno di conoscere ragazze come lei”… “Casi umani del mondo venite a me!”, avrebbe detto Sailor Moon, ma no, non è il caso e soprattutto, pur apprezzando il coraggio, perché?!

Come sopravvivere a chi vi vuole rifilare qualcuno? Yellow Tips!

no hablo tu linguaNo hablo tu lingua

Fingetevi le sosia messicane di voi stesse e ad ogni nome pronunciato del vostro interlocutore cominciate a cantare istericamente La cucaracha. Passerete per pazze, ma mai quanto la persona che, davanti a tanta follia, decidesse di continuare nel suo intento!

tattica opossumTattica opussum

Come sentite le parole “Devo presentarti uno..” buttatevi a terra e fingetevi morte. Tenete gli occhi chiusi finché non verrà cambiato argomento. Probabilmente sarete tenute ad applicare questa tecnica più volte nel corso della serata, insomma munitevi di cuscino e… narcolessia portami via!

foto falsaFoto falsa

Lo so, è brutto, ma provate ad essere interrotte continuamente durante la cena da vostra madre che piena di entusiasmo infila lo smartphone tra voi e il vostro piatto per farvi  vedere i profili Facebook dei figli dei suoi amici, a sua detta “perfetti” per voi. Mentire è una questione di sopravvivenza! Il mio consiglio è: controbattere a suon di tecnologia, tirate fuori il telefono con la foto di un qualsiasi ragazzo sconosciuto a vostra madre e spacciateglielo come “Quello con cui sto uscendo…” (il lui di turno può esser chiunque: dal panettiere al modello di Dolce&Gabbana, l’importante è la convinzione con cui lo vendete! Io, dal canto mio, a mia madre ho rifilato la foto di Leonardo Bocci degli Actual… Non ci crederete ma ha funzionato, con tanto di commento: “Ah, ma ha un viso conosciuto questo ragazzo, grazioso!”… GRAZIOSO, bello provenire da un’altra epoca!).

Fatevene una ragione: anche questo è affetto

Dulcis in fundo, fatevene una ragione. Sarà inutile qualsiasi soliloquio sul vostro amore per voi stesse, sul fatto che state bene da sole o che al momento siete concentrate su altro. Non è cattiveria, finché rimarrete single per loro sarà quasi un senso del dovere trovare “l’altra metà della vostra mela”, li farà sentire utili a qualcosa, dando senso alle loro vite (boh, forse è qualche sindrome da Superman, non so!).

Far loro presente che quelli che vi stanno rifilando sono più che altro limoni equivale a sprecare fiato, quindi la soluzione finale è: sorridete educate e annuite con la testa finché non avranno finito di spiegarvi il motivo per cui quella persona è “così perfetta” per voi e, perché no, se vi fidate di chi vi dà il consiglio, un’uscita di gruppo concedetegliela pure al misterioso pretendente.

Non sarà l’uomo della vostra vita ma magari due risate sarà in grado di farvele fare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *