Siamo tutte inguaribili Yellow Girls.
menu per la vigilia di natale
CucinaNutrizioneRicetteTempo libero

Menù per la vigilia di natale? Prova il sushi fatto in casa!

Cerchi un’idea nuova per la vigilia? Che ne dici di provare qualcosa di meno classico ma altrettanto gustoso? Allora segnati la nostra ricetta del sushi fatto in casa!

Prima di attirare verso di noi le ire funeste di chi è più vecchio stampo, ribadiamo quanto a noi piacciano le care tradizioni. Quest’anno, però, volevamo dare al menù per la vigilia di Natale quel tocco più internazionale, un pizzico di giallo in più insomma.

Rimanendo fedeli al fatto di non mangiare carne la notte prima di Natale, abbiamo pensato di fare uno strappo alla regola, evitare risotti di mare e alla crema di scampi, e buttarci a pesce (permettici questa freddura) sul sushi.

Ti proponiamo una versione molto più veloce e semplice da realizzare, soprattutto se come noi, hai davvero le ore con il contagocce.

La ricetta del sushi fatto in casa

riso-per-il-sushi

Premesso che puoi sempre chiamare il tuo ristorante giapponese di fiducia ed ordinare sushi fino a non scoppiare, se vuoi metterti alla prova e regalare ai tuoi commensali un piatto fatto con il cuore, prova questa ricetta. Il sushi è composto fondamentalmente da riso, verdure e pesce. Vediamo insieme come fare passo passo.

Che strumenti ti servono?

  • Hangiri, la classica vaschetta di legno, oppure un recipiente di plastica,
  • un mestolo di legno,
  • un coltello per tagliare,
  • una stuoia di bambù,
  • pazienza e creatività.

Ingredienti per il sushi

Per il riso ti serve:

  • Riso per sushi 500 gr
  • Acqua 600 ml
  • Aceto di riso 10 cucchiai
  • Zucchero 55 gr
  • Sale fino 1 cucchiaino

La preparazione del riso

Il riso è l’ingrediente centrale dell’intero piatto. Può prepararlo la mattina, oppure la sera prima. Ricorda di metterlo in frigo solo dopo che si sarà raffreddato bene.

1. Prima di tutto, metti il riso in una ciotola con tanta acqua fredda. Lascialo almeno una decina di minuti lì. Poi, con le mani, inizia a strofinare i chicchi tra l’altro per togliere loro l’amido che hanno. Sciacqua e ripeti il procedimento finché l’acqua del riso non risulterà completamente pulita.

2. A questo punto il riso va cotto. Prendi una pentola, versaci l’acqua, copri con un coperchio e cuci a fuoco molto alto. Yellow girl è importante che tu non tolga mai il coperchio. Neanche quando starà bollendo, anzi da quel momento devi abbassare la fiamma e continuare la cottura per una decina di minuti. Togli dal fuoco e fallo riposare per altri 10 minuti lontano dai fornelli.

3. Ora è il momento di dedicarti al condimento del riso. Prendi un pentolino e mettici l’aceto con sale e zucchero. Fai scaldare finché non sarà tutto ben sciolto.

4. Torna sul riso e mettilo nell’hangiri, ma se non ce l’hai va benissimo anche una ciotola di plastica, basta che non sia di metallo. Versa sul riso il condimento e mescola per bene con un cucchiaio di legno. Dopo di che copri tutto con uno strofinaccio un po’ umico e lascia riposare.

Questa è la fase comune a tutti i tipi di sushi, la base senza la quale non potresti preparare nulla. Il proseguimento dipende da quello che vuoi realizzare. Nigiri? Uromaki? Hosomaki? Qui c’è tutto quello che devi sapere sul mondo del sushi, se vai avanti con l’articolo parliamo dell’altro ingrediente fondamentale, il pesce.

Il pesce per il sushi

L’argomento è molto delicato, perché deve assolutamente essere di ottima qualità e abbattuto. Su questo aspetto non possiamo essere troppo vaghe. La scelta migliore è di comunicare al tuo pescivendolo di fiducia l’intenzione di preparare questo piatto e darvi la garanzia di averlo abbattuto nel modo giusto. Se così non fosse, buttati sul pesce affumicato o comunque dagli una cottura.

Hai altre cosine da chiederci? Scrivici in privato oppure sui nostri canali social. Buona preparazione del menù per la vigilia e buon appetito!

 

Yellow Girls è molto più di un blog di notizie e di articoli, è una community, è un’identità, è un stile di vita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *