Siamo tutte inguaribili Yellow Girls.
come sopravvivere fino alla prossima stagione di Game of Thrones
Tempo liberoTv & series

Come sopravvivere fino alla prossima stagione di Game of Thrones

Ora che anche la settima stagione è finita, sarà difficile trovare un nuovo senso nelle nostre vite. Finalmente l’inverno è arrivato ma a quanto pare ci terranno sulle spine per un po’ prima di farci sapere cosa succederà.

Durante un’intervista, il caro Nikolaj Coster-Waldau (alias Jaime Lannister), si è lasciato sfuggire, in confidenza, che ad ottobre dovrebbero iniziare le riprese dell’ottava stagione di Game of Thrones. Ottobre?! Questo significa in ritardo rispetto alla scorsa stagione e quindi chissà quando uscirà! Ma si può vivere con un dubbio del genere dico io? George R. R. Martin che l’hai un cuore?!? Ok, ora cerco di calmarmi e di spiegarvi (e spiegare anche a me stessa) come sopravvivere fino alla prossima stagione di Game of Thrones. 

Prima di tutto vorrei condividere con voi alcune considerazioni nate dalla visione di quest’ultima stagione [YELLOW SPOILER ALLERT]:

  1. Perché non muore nessuno? Ok… qualcuno muore, ovvio, ma nessuno dei personaggi per cui è possibile provare della simpatia. Avranno finito il sangue finto? Capitemi, fino ad ora ho cercato di non imparare neanche i nomi dei protagonisti per paura di affezionarmi e vedermeli uccidere davanti (dopo il Red Wedding mi ci sono volute settimane per riprendermi!). Questa volta ho anche sperato un paio di volte che Jaime morisse, ma nulla! Mi toccherà sopportarlo ancora per un po’.
  2. George (ormai ti parlo come se fossi mio zio) ma quale problema familiare hai avuto per infilare degli incesti ovunque? (Ecco, forse meglio se torniamo a darci del Lei, eliminando ogni confidenza!)
  3. Ma è possibile che Brienne of Tarth riesca a rimorchiare più di me? Doveva esser la donna più brutta di tutta la serie e invece in quest’ultima stagione l’ abbiamo vista attirare uomini a frotte, neanche fosse Charlize Theron. La mia stima per le è arrivata alle stelle, alla faccia delle due regine. Sì, però Brienne, mi raccomando, va bene divertirsi con Jaime e il Mastino, ma ricordatelo che il tuo vero amore è uno solo: Tormund Giantsbane! (Ormai l’ha detto, dovete fare dei figli belli e enormi che conquisteranno il mondo, altrimenti ti vengo a cercare a casa!)

Ci hanno permesso di superare l’estate più calda di sempre, anche grazie al fatto che l’inverno fosse arrivato, ora però dobbiamo riuscire a superare un anno intero e forse più senza Jon Snow e tutti gli altri. Sarà dura ma non impossibile. Ecco infatti alcuni consigli in giallo.

Come sopravvivere fino alla prossima stagione di Game of Thrones

winter is comingWinter is coming

Visto che l’inverno sta arrivando davvero anche da noi e già minacciano sarà il più freddo di sempre, perché non prepararsi come un vero Bruto? Andate da IKEA e svaligiate il reparto tappeti, più pelosi sono e meglio è! Il geniale colosso svedese, infatti, sarà più che contento di aiutarvi a realizzare un mantello in pieno stile Game of Thrones, grazie alle istruzioni sviscerate sul proprio account Instagram.

 

 

nano

Più nani per tutti

Per superare questo anno, avrete sicuramente bisogno dei consigli fidati di qualcuno che riesca a non farvi cedere a domande amletiche del tipo: Ma Bran servirà mai a qualcosa? Tormund era o non era sul muro quando è venuto giù? Le sorelle Stark hanno capito che invece di giocare a Indovina chi si devono preparare alla guerra?

Quindi, perché non unire l’utile al dilettevole? Trovate un amico/amica nano/a che possa farvi mettere la testa a posto quando i dubbi vi assalgono. Naturalmente nella selezione dovete ricordare che in questa persona non può mancare un sarcasmo ben sviluppato e una dipendenza mal nascosta da alcolici. Vedrete che una volta trovati i candidati giusti… Non potrete più farne a meno!

GoT addictionCatena di S. Antonio

Per sopravvivere alle crisi di astinenza, quale miglior modo se non quello di stressare la vita degli altri?! Trovate qualche ignaro adepto nel vostro giro di amicizie da iniziare alla visione (e quindi dipendenza) di GoT, monopolizzate la sua vita e costringetelo a rivedere tutte le precedenti stagioni insieme a voi, fino naturalmente ad arrivare a lobotomizzare la sua mente e portarlo ad imparare a memoria gli alberi genealogici di tutte le Casate, occupando lo spazio nella memoria che potrebbero inutilmente utilizzare per studiare o ricordare cose “importanti”.

In conclusione, volenti o nolenti dobbiamo sopravvivere fino alla prossima stagione di GoT, per alleviare un po’ l’attesa magari potremmo goderci la nuova serie di HBO, The Game Revealed, composta da sette puntate di speciale dietro le quinte. Ricordate, noi malati di Game of Thrones siamo ovunque e per aiutarvi a riconoscerci provate a dare un’occhiata al fantastico video de Le Coliche.

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *