Siamo tutte inguaribili Yellow Girls.
benvenuti yuccie giovani creativi
Tendenze

Addio hipster, benvenuti Yuccie

Care amiche dimenticate l’hipster, il nuovo uomo del momento è uno yuccie. Non lasciatevi ingannare dal suono dolce e delicato del termine, i maschietti di questa categoria sono ancora (e per nostra fortuna) forti e determinati.

Chi sono gli Yuccie?

La paternità dell’acronimo è di David Infante, collaboratore dell’Huffington Post, colpevole di aver coniato questa parola e aver dato vita ad una vera è propria mania. Con questo termine egli ha voluto indicare una nuova categoria di uomini, Young Urban Creative, non più attenti alle loro barbe, ma portatori sani di nuove idee. Nell’epoca di start up e app, domotica e wearable, anche l’uomo fa valere la propria creatività e, in molti casi, ne fa una ragione di vita.

I giovani creativi urbani sono diventati, in poco tempo, il trend del momento, ma chi sono? Infante, in una delle sue dichiarazioni, dice che “vogliono essere remunerati per le loro idee, non per avanzare quelle di qualcun altro”.  Questo ci fa capire sin da subito che questi giovani sono creativi e se ne vantano, danno estrema importanza alla loro originalità e vi costruiscono attorno una vera e propria professione.

Yellow tips: come riconoscere un vero yuccie

Per sapere se la vostra anima gemella è uno yuccie, controllate la nostra lista delle qualità indispensabili per ogni giovane creativo, magari i risultati vi sorprenderanno.

Un vero yuccie è…
1. Parola d’ordine: creatività. Come suggerisce il nome stesso, questi maschietti fanno della creatività il loro mantra, sono fantasiosi e artistici e lanciano le proprie idee anche per ottenerne profitto. Amano definirsi maker, veri creatori delle proprie scelte e della propria carriera.

2. Tatuaggi? No, grazie. Il vero yuccie non ha marchi indelebili sul corpo, se non la sua vena creativa. Se amate i tipi alla Johnny Depp, forse questa non è proprio la categoria ideale, ma fidatevi di noi e concedete ai nuovi arrivati un’opportunità.

3. Digital addicted. Sebbene non siano tutti nativi digitali, il mondo tech è il loro habitat naturale. La maggior parte dei giovani creativi opera nel mondo del web, chi in agenzie e chi come consulente esterno, anche se per indole, prima o poi, tenteranno la via del lavoro autonomo. Non sono cattivi, è che il gene da leader ce l’hanno nel DNA.

4. Bella vita, che passione. Gli yuccie possono vantare un conto in banca in attivo, amano spendere in tecnologia ma anche per piaceri più tangibili e goderecci come buon cibo e gustosa birra artigianale. Comprano immobili in periferia così da poterli arredare con più gusto, magari dando prova di grandi abilità nel fai-da-te, e non limitano il loro sapere, investendo anche belle somme in formazione.

L’identikit ve l’abbiamo scritta, ora sta voi care amiche. Gli yuccie sono reali e sono intorno a voi. Ricordate che la creatività è alla base di tutto, siate originali e nessuno vi resisterà!

Yellow Girls è molto più di un blog di notizie e di articoli, è una community, è un’identità, è un stile di vita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *